Meditazione, cervello più efficiente

Con la meditazione, cervello più efficiente e forte, memoria rafforzata e capacità di prendere decisioni migliori

Meditazione, cervello

Meditazione, cervello

Che la meditazione faccia bene è assodato, ora pare che meditazione, cervello più efficiente sia davvero realtà. Praticare la meditazione aiuterebbe a rendere più efficiente la memoria e a prendere decisioni migliori, questo grazie ad un meccanismo semplice da spiegare. Quando ci si mette in uno stato di meditazione profonda, quando cioè, si riesce a raggiungere livelli di rilassamento molto elevati, la velocità di connessione tra le cellule cerebrali aumenta di molto e con essa, l’elaborazione delle informazioni trattate dal cervello. La Meditazione, praticata con costanza, modifica il cervello confermando la sua plasticità e capacità di adattamento all’ambiente.

Un recente studio dell’Università della California, ha mostrato importanti effetti della meditazione sulla corteccia cerebrale, la parte più esterna del tessuto neurale, impegnata in funzioni importanti come il pensiero, l’attenzione, la coscienza e l’elaborazione della memoria. Il cervello è stato osservato, subisce modifiche attraverso le pieghe corticali, giri e solchi cerebrali.

Secondo gli studiosi, più pieghe corticali si formano più il cervello lavora in piena efficienza con una migliore risposta nelle elaborazioni dei dati, semplicità nel prendere migliori decisioni e rafforzamento della memoria. Nel gruppo sottoposto al test, i volontari che praticavano meditazione avevano un maggior numero di pieghe corticali rispetto ai volontari che non praticavano alcunché.

La meditazione, ottiene da questo studio, un ulteriore riconoscimento circa gli effetti positivi sul funzionamento e l’efficienza del cervello. Non resta che provare.

Meditazione, cervello più efficienteultima modifica: 2015-10-21T12:52:40+00:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento