La Noce

In Europa è sicuramente il frutto oleoso in grado di conferire più energia, la noce è ricca d1806145447.jpgi vitamina A, di calcio, vitamina PP e gruppo B, olio, tannino, fosforo e sali minerali quali selenio, zinco e rame tra gli altri. Abbonda di acidi grassi salubri, la noce è anche un frutto molto calorico per questo è bene assumerne in piccole quantità. Dai semi di noce si ricava un olio particolarmente emolliente dal punto di vista cosmetico, un olio utile per la pelle in quanto ha un elevato grado di permeazione.

La noce è un ricostituente naturale indispensabile per tutti e non solo in caso di convalescenza, utile in caso di infezioni della pelle, di debolezza dello stomaco e per i diabetici, la noce è un valido supporto alimentare per il sistema nervoso. Svolge inoltre una spiccata azione antiossidante e contrasta la formazione dei radicali liberi costituendo un buon rimedio per limitare gli effetti dell’invecchiamento precoce.

Nasce da un imponente albero il cui legno in Italia è molto pregiato e ricercato, la noce matura in autunno e 1950122331.jpguna volta raccolta e fatta asciugare, dura tutta la stagione invernale.  Dal mallo, la parte che ricopre la noce, si ricava il famoso “nocino”, un liquore dalle spiccate qualità digestive e di sapore unico e inconfondibile. In Italia la qualità di noci più famose è la “noce di Sorrento” la cui caratteristica principale è la carnosità del gheriglio e la forma allungata del guscio liscio.

Un guscio chiaro, pulito e dal buon odore, pesante e non bucato, è indice di una noce giovane e fresca e quindi sicuramente da acquistare. Vanno conservate per non più di cinque mesi poiché possono irrancidire e diventare troppo oleose.

La Noceultima modifica: 2008-09-17T10:05:00+02:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento