Antiginnastica, conoscere il proprio corpo

Attraverso l’antiginnastica è possibile conoscere a fondo il proprio corpo. L’antiginnastica ci permette di esaminare tutti quei movimenti che, seppur basilari e ripetitivi, rappresentano solo una minima parte delle potenzialità del nostro corpo. Con l’antiginnastica è possibile, dopo averli localizzati, sciogliere i blocchi muscolari che quasi sempre sono la fonte dei dolori. Il nostro corpo è il prodotto della nostra vita vissuta sin qui. Ogni avvenimento, bello o brutto, ha scolpito una parte del nostro organismo. La forma del nostro viso, delle spalle, i problemi relativi alla postura e ad altre parti del nostro corpo, sono tutti riconducibili ad una nostra reazione ad un determinato evento.

 

antiginnastica.jpg
L’antiginnastica è un metodo messo a punto verso la metà degli anni settanta da Thérèse Bertherat, chinesiterapeuta. Il primo libro pubblicato, suscitò molta curiosità anche tra gli addetti ai lavori che trovarono molto interessanti le tecniche proposte dalla professionista. Attraverso l’antiginnastica, possiamo entrare in contatto con parti del nostro corpo che abbiamo del tutto dimenticato e che non usiamo quasi per niente. L’antiginnastica si pratica in gruppo formato da cinque o sei persone e alla presenza di un operatore qualificato, ogni seduta dura circa un’ora e mezza e si pratica una volta la settimana. Per maggiori informazioni cliccate Qui.
Antiginnastica, conoscere il proprio corpoultima modifica: 2009-07-02T09:05:00+02:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Antiginnastica, conoscere il proprio corpo

  1. Ciao, anni fa avevo letto il libro della Bertherat, interessantissimo e da due anni una volta a settimana vado ad un corso e devo dire sto molto meglio, insegna senza fatica ad ascoltare il nostro corpo a muoversi in modo armonico a sentire i collegamenti a livello fisico mentale, riesco anche a dormire molto meglio e mi stanco meno ecc.
    Viva dunque i preliminari dell’antiginnastica

Lascia un commento