Jamiroquai “Space Cowboy”. Io lei e…l’altro!!!

Con Jamiroquai facciamo un balzo nel 1995. Un bel video per una versione diversa da quella che si suonava in radio e in disco. Probabilmente un remix, fatto sta che il Jamiroquai si muove davvero bene e il video è di quelli da non perdere. In Italia “Space Cowboy” arrivò ad occupare, durante l’estate 1995, il terzo posto della classifica dei singoli più venduti. Una canzone che sa di notti d’estate.

 

Doccia alle 22,00 uscita alle 23,00 ritrovo davanti al solito pub, si arriva alla spicciolata, una mezzora di inutili chiacchiere e poi si parte. Destinazione mare. Funziona quasi sempre così, l’interno va verso il mare e al mare, il sud va verso nord difficile avvenga il contrario. Venti chilometri di macchina, una sosta per un pacchetto di Winston e un caffé, solito bar tabacchi dove c’è la commessa che è bellina un bel po’. A mezzanotte e mezza cerchiamo un parcheggio, il parcheggio di questa ennesima villa dove hanno pensato bene di ricavare un discoteca per l’estate. Villa Aranci. Nome suggestivo, mediterraneo. Dopo un’arrampicata niente male iniziamo il girotondo per la ricerca di un posto, come sempre si finisce per parcheggiare sull’erba e a fil di pianta.

 

 

Siamo un bel gruppetto, sette otto persone di cui tre femminucce. All’ingresso due buttafuori selezionano la clientela, questo è il locale dell’estate per eccellenza e c’è la fila per entrare, lunga e silenziosa. All’una e un quarto siamo dentro. Il tempo di darci un’occhiata intorno, di perlustrare attentamente il territorio e si procede spediti verso il bar. Neanche a dirlo altra fila interminabile. Anche in questo caso pur pagando bisogna quasi pregare per farsi servire. Stavolta però aspettare è decisamente piacevole, in questa pressata coda di persone sono gomito a gomito con lei…Il vento caldo e leggero ogni tanto le sposta i suoi voluminosi capelli ricci facendoli finire sul mio viso, lo stesso venticello mi fa sentire il suo delicato quasi impercettibile profumo. Benedetta fila, sento la morbida pelle delle sue spalle appoggiarsi su di me, pelle abbronzata, vellutata e fresca nonostante la serata decisamente calda.

 

 

Ogni tanto si gira e fa una smorfia simpatica come dire… “che palle ‘sta fila”, ricambio ammiccando non so con quale faccia visto che sono completamente rapito dal turbinio dei miei sensi. Scorrono immagini estasiate dentro di me, vedo corpi nei corpi sfiniti e appagati, silenzi e poi parole, abiti appesi, abbracci e sguardi… Arriva il nostro turno,  ordiniamo tre drink leggermente alcolici quindi ci incamminiamo facendo attenzione a non far cadere l’oggetto di tanta piacevole attesa. Dopo una serie di zig zag tra tavoli e persone più o meno ballerine, troviamo il nostro tavolo e ci sediamo. Lei vicino al suo ragazzo, uno dei miei amici…

 

 

Jamiroquai – Space Cowboy

 

Jamiroquai “Space Cowboy”. Io lei e…l’altro!!!ultima modifica: 2008-06-30T16:05:00+02:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento