Vitamina K – (naftochinone)

vitaminK.gifLa vitamina K è importante per avere una buona coagulazione del sangue, la ricalcificazione delle fratture, il funzionamento nella norma del fegato e per la cura preventiva dell’osteoporosi. Da tempo sono in corso studi sulla efficacia dell’utilizzo della Vitamina K nella cura dei tumori. Una carenza di Vitamina K, può portare una minore capacità di coagulazione del sangue con conseguenti ematomi sulla pelle, emorragia nasale, gengive che sanguinano e una certa lentezza nella cicatrizzazione delle ferite. Una mancanza di Vitamina K ha come possibile effetto anche una diminuzione della calcificazione ossea. Soggetti predisposti alla carenza di Vitamina K sono coloro i quali hanno in corso cure a base di antibiotici o di anticoagulanti, problemi intestinali o epatici. La Vitamina K si trova in alcuni alimenti come cavoli, alghe, cime di rapa, broccoli e ancora in latticini, uova, fegato etc. In parte, la Vitamina K necessaria all’organismo, viene sintetizzata nell’intestino attraverso la flora batterica.

Vitamina K – (naftochinone)ultima modifica: 2009-04-23T09:05:00+02:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento